Istruzioni per l'uso / Meccanismi dell'erezione / Vascolare




Il meccanismo vascolare

Durante l'erezione, l'afflusso di sangue al pene passa molto velociente dai pochi millilitri della flaccidità a 100 ml/minuto, il diametro delle arterie cavernose aumenta da 0.3-0.5 mm a più di 1 mm, e anche i vasi penieni si comportano in un modo completamente diverso: la massa del flusso spinge le pareti venose contro la tunica albuginea, gintrappolandoh il sangue e impedendogli di refluire (vasocongestione).

La vasocongestione coinvolge anche i corpi spugnosi che circondano l'uretra e convergono a formare il glande. La sua distensione è spettacolare solo se l'erezione è provocata da stimoli sessuali, e fintanto che questi perdurano.

La stasi venosa che impedisce al sangue di refluire conferisce al glande il tipico aspetto bluastro e teso, anche se la sua rigidità non è comparabile a quella dell'asta del pene; ciò gli permette infatti di conservare intatta la sua straordinaria sensibilità.

Nei corpi cavernosi l'enorme pressione (75-200 mm/Hg, può addirittura superare quella arteriosa!) induce un'autoregolazione dell'afflusso di sangue, che una volta instaurata l'erezione si mantiene per poi interrompersi fino all'eiaculazione.

L'erezione giunge al termine. La progressiva perdita di rigidità è provocata da un segnale neurologico di vasocostrizione delle arterie peniene, che fa defluire il sangue dai tessuti erettili e induce la detumescenza.

Ognuna di queste velocissime variazioni è regolata dal sistia neurovegetativo: l'erezione è un processo automatico che nella sua essenza, nella sua insorgenza e nel suo mantenimento sfugge completamente al controllo della volontà.

La variazione volumetrica del pene nel passaggio dalla flaccidità alla rigidità è chiamata gcomplianceh, un termine che definisce sia l'unità di volume necessaria all'erezione, sia la possibilità di distensione.

La compliance ha un valore medio di 133 ml, ossia in media l'erezione umana corrisponde a un volume di 133 ml, compreso tra i due estrii di 75 ml per un organo di dimensioni contenute, e di 200 ml o più per un organo di grandi dimensioni.

A livello fisiologico, il pene eretto è il prodotto della dilatazione della muscolatura liscia dei corpi cavernosi e di quella delle arterie e arteriole che irrorano il tessuto erettile, entrambe dipendenti dalla sintesi del monossido di azoto (NO) da parte dell'endotelio.

In sostanza, il NO è il più importante mediatore dell'erezione, la quale a sua volta è condizionata dall'integrità dell'endotelio. Il deficit e l'eccesso di NO, che si ha soprattutto nelle infiammazioni come la malattia di De Peyronie (Induratio Penis Plastica), nei traumi del pene e nel priapismo, sono causa di impotenza.

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Meccanismi dell'erezione


Vascolare


Neurologico


Ormonale

Istruzioni per l'uso


L'erezione

L'erezione è il risultato dell'armoniosa interazione di fattori psicologici, neurologici, circolatori e ormonali.


La disfunzione erettile

Si definisce "disfunzione erettile" l'impossibilità di raggiungere o mantenere un'erezione adeguata ad avere un rapporto sessuale soddisfacente.

Prof.

Alessandro Littara


Presentazione

Il prof. Alessandro G. Littara è un'autorità nella chirurgia plastico-estetica genitale maschile grazie al suo lavoro pionieristico sulla falloplastica, una tecnica che ha praticato fin dagli anni '90 e che ha continuamente modificato, migliorato e perfezionato durante la sua esperienza personale di migliaia di casi provenienti da tutto il mondo. E’ autore ad oggi di oltre 4000 interventi di falloplastica, che lo portano ad essere uno dei chirurghi universalmente più esperti nel settore. Il suo costante lavoro di ricerca lo ha portato a perfezionare continuamente le metodiche, che rappresentano un punto di riferimento internazionale e materia di insegnamento nella sua International Academy in Penoplasty. In particolare, la sua ricerca della soluzione più efficace con salvaguardia assoluta della sicurezza, lo ha portato a sviluppare una metodica originale che non prevede, sia per l’allungamento che per l’ingrossamento del pene, l’utilizzo di alcun materiale estraneo all’organismo. Nella sua Accademia, il Dr. Littara ha formato nei primi 3 anni oltre 50 chirurghi provenienti da varie parti del mondo, e che sono stati istruiti ed abilitati all’utilizzo di tali metodiche.

Istruzione

  • Laureato in Medicina e Chirurgia con il massimo dei voti presso l’Università di Pisa
  • Specializzazione in "Chirurgia Generale" presso Università degli Studi di Pisa (Istituto di Chirurgia generale e sperimentale, Ospedale Cisanello, Pisa), con una tesi dal titolo: "terapia chirurgica del varicocele: moderni orientamenti".
  • Perfezionamento in "diagnostica con ultrasuoni in Chirurgia" presso Università di Pisa
  • Perfezionamento in "Operatore di moduli di Andrologia" presso Università di Pisa
  • Perfezionamento in "Sessuologia" presso Università di Pisa
  • Vincitore del concorso per accedere alla "Scuola Europea in Andrologia e Chirurgia Andrologica" (organizzato presso Centri andrologici di eccellenza europei dalla Società Italiana di Andrologia)
  • Abilitato alle procedure LVR (Laser Vaginal Renjuvenation) e DLV (Designer Laser Vaginoplasty) presso il Laser Vaginal Rejuvenation Center di Los Angeles, diretto dal Dr. David Matlock.
  • Professore a.c. di Chirurgia Ricostruttiva Uro-genitale, Università di Pisa

Formazione

Formatosi (1991) presso il Centro di Andrologia dell’Università di Pisa (diretto dal Prof. G.F.Menchini Fabris), attualmente presta opera di collaborazione esterna. Presso tale Centro si è perfezionato in Operatore di moduli di Andrologia e in Sessuologia Medica.

Inoltre ha collaborato per vari anni con l’Istituto di Chirurgia Generale II – Unità Operativa di Endocrinochirurgia (diretta dal Prof. P.Miccoli), dell’Università degli Studi di Pisa, per quanto attiene alla pratica chirurgica.

Ha usufruito in chirurgia uro-andrologica dell’insegnamento pratico del Prof. E. Belgrano (direttore della clinica urologica dell’Università di Trieste) e del Prof. F. Carmignani (direttore clinica urologica Università di Genova) per oltre cinque anni, rimanendo al corrente di tecniche di chirurgia uro-andrologica e di urologia ginecologica d’avanguardia.

Ha effettuato un periodo di aggiornamento presso l’Istituto S. Raffaele di Milano nel reparto di Urologia diretto dal Prof. Rigatti.

E’ stato responsabile della branca di andrologia-sessuologia medica e chirurgica presso la Casa di Cura "Mercurio-Quisisana" di Montecatini Terme (PT), dove ha partecipato a circa 1000 interventi di chirurgia andrologica, uro-ginecologica e chirurgia generale in qualità sia di primo operatore che di aiuto.

Attività

Ha partecipato come discente alla "Scuola Europea in Andrologia e Chirurgia Andrologica", organizzata dalla Società Italiana di Andrologia presso centri europei di riconosciuta eccellenza.

Attualmente esercita attività libero-professionale inerente la diagnosi e terapia, medica e chirurgica, delle patologie di pertinenza uro-andrologica, uro-ginecologica e sessuologia. E' Professore a.c. di Chirurgia Ricostruttiva Uro-genitale presso l'Università di Pisa. E’ l’ideatore della nuova figura professionale medica specialistica del "chirurgo sessuale".

Ha partecipato in qualità di relatore a numerosi congressi di carattere uro-andrologico e plastico-estetico (Società italiana di Andrologia; European Society of Aestethic Surgery; società italiana di Medicina Estetica, e altri)

E’ collaboratore di Radio 24 per quanto riguarda l’andrologia medica e chirurgica, e la sessuologia. Collabora con quotidiani nazionali, riviste settimanali e mensili a larga tiratura e programmi televisivi nazionali e regionali. Ha ideato e condotto per due anni una trasmissione radiofonica rivolta alla sessuologia presso una radio locale toscana ("SexOS"). Partecipa in qualità di esperto della materia alla trasmissione "istruzioni per l’uso" condotta da Emanuela Falcetti su Radio1 e Rai 3.

Ha costituito (e ne è il responsabile) a Milano il "Centro di Medicina Sessuale", dove vengono trattate tutte le patologie della sfera sessuale e riproduttiva maschile e femminile. Gestisce un’equipe multidisciplinare, formata da andrologi, ginecologi, specialisti in riproduzione assistita, psico-sessuologi, psichiatri, chirurghi plastico-estetici e avvocati.

Ha effettuato il training presso il Laser Vaginal Rejuvenation Center di Beverly Hills, diretto dal Dr. David Matlock, per l’apprendimento delle metodiche di laser chirurgia genitale femminile. E’ chirurgo affiliato e abilitato alle procedure DLV (Designer Laser Vaginoplasty), LVR (Laser Vaginal Rejuvenation) e G-Spot Amplification presso tale centro.

Visita a Milano (presso il Centro di Medicina Sessuale, sede principale) e periodicamente a Roma, e collabora con strutture specializzate nella terapia dell’infertilità di coppia.

Appartenenza a società scientifiche

  • Membro della Società Italiana di Andrologia (S.I.A.)
  • Membro della Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità (S.I.A.M.S.)
  • Consigliere della Società Italiana di Sessuologia ed Educazione Sessuale (S.I.S.E.S.)
  • Menbro della Società Italiana di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica (S.I.C.P.R.E.)
  • Membro della Società Italiana di Chirurgia Genitale Maschile (S.I.C.G.E.M.)
  • Membro della European Society of Sexual Medicine (E.S.S.M.)
  • Membro della International Society for sexual and impotence research (I.S.S.I.R.)
  • Membro della American Academy of Cosmetic Surgery (A.A.C.S.)
  • Membro della American Academy of Phalloplasty Surgeons (A.A.P.S.)
  • Consigliere ARPLEG, Associazione Europea di Ringiovanimento e Chirurgia Plastica ed Estetica Genitale (A.R.P.L.E.G.)
  • Fondatore di International Academy in Penoplasty (I.A.P.)

MILANO


Blumar Medica

viale Vittorio Veneto, 14
20124 Milano

ROMA


Centro Genesis

via Velletri 7
00198 Roma

PIETRASANTA


Versilia Surgery

via Arginvecchio Nord, 58
55045 Pietrasanta (Lu)

Numero unico per gli appuntamenti

Contatti


Modalità di contatto preferita
Telefono / Email

Copia questo codice V4UV6B6

Privacy Policy

Media e TV